background

I Coristi

  • SOPRANI

    Silvia Borghesi
    Lorella Capezzali
    Emanuela Casula
    Elena Fabrizi
    Laura Filippucci
    Emanuela Gigli
    Irene Panzolini
    Rosita Rosignoli
    Giada Vetturini

  • CONTRALTI

    Olimpia Angeloni
    Lucia Bertini
    Chiara Betti
    Lorena Fabi
    Fiorella Gorietti
    Kan Wai Han
    Claudia Marzella
    Paola Moulhem
    Nubia Portilla
    Sabrina Venditti

  • TENORI

    Filippo Camilletti
    Leonardo Ghelli
    Vincenzo Pierantoni
    Alessio Rossi
    Leonardo Travaglia

  • BASSI

    Antonio Boccacci
    Roberto Boccacci
    Andrea Giordani
    Simone Marcelli
    Francesco Mastrodicasa
    Enzo Romani
    Marco Sorci
    Carlo Sportolaro

Dove la parola manca, là comincia la musica; dove le parole si arrestano, l’uomo non può che cantare

(Vladimir Jankélévitch)

Melomane è un tizio che sentendo cantare una bella ragazza in bagno, avvicina al buco della serratura l’orecchio

(Pierre Doris)

avatar
Lucia Bertini
Contralto

 A casa mia si è sempre cantato di tutto, dai cori della montagna a ai cori d’opera alle canzoni di Sanremo. Canto quando lavo i piatti, quando cucino , quando guido, e anche silenziosamente dentro di me, quando non posso farmi sentire.  Ma la mia voce, da sola, non mi piace. Così, quando più di trenta anni fa, ho scoperto che insieme ad altre voci poteva creare qualcosa di bello, non ho potuto più farne a meno.

avatar
Chiara Betti
Contralto

Fare parte di questo coro è un vero onore, oltre che per il suo costante lavoro alla ricerca della bellezza, per le persone fantastiche che ne fanno parte. Ogni momento condiviso è vissuto all’insegna della gioia nel cantare insieme, nel creare armonie che siano emozionanti, per noi e per chi ci ascolta. La mia esperienza inizia da bambina, innamorata di un papà che canta per divertimento, a casa o con gli amici. Tutto è iniziato per gioco, ma sono già 12 anni che canto e attendo sempre impaziente le prove per continuare a fare ciò che più amo.

avatar
Lorella Capezzali
Soprano

 Ufficiale di stato civile. Ogni giorno tra un magnificat, una marcia nunziale, l'inno di Mameli e un requiem, con il canto nel cuore, il mio impegno personale e professionale affinché tutto finisca in Gloria

avatar
Elena Fabrizi
Soprano

 Ho iniziato a cantare da bambina in un coro di voci bianche, poi crescendo sono passata ai cori parrocchiali. Adesso mi trovo qui! Cantare è l'unica soluzione alla mia vorace richiesta di musica! Il canto unisce ed è musica per l’anima. Il benessere che crea mi accompagna per tutta la settimana. Cantare rende felici e fa bene!

avatar
Emanuela Gigli
Soprano

 Ho sempre amato la musica, ma cantare in un coro polifonico, significa condividere qualcosa di tanto bello con amici che hanno le tue stesse sensazioni e non ti fanno sentire un marziano tra terrestri. Cantare in polifonia è qualcosa di unico e veramente speciale: il tuo suono è diverso da quello del tuo vicino e si fonde con il suo per essere “insieme” e formare così un altro suono ancora diverso e più bello.

avatar
Kan Wai Han
Contralto

 Ad Hong Kong, cantavo ogni tanto a casa. Non avevo mai pensato di poter cantare in un coro. Il mio destino mi ha portato in Italia 10 anni fa. Ho conosciuto Lucia che mi ha invitato a cantare nel coro. Col tempo è aumentata in me la voglia di cantare insieme agli altri coristi. Ho condiviso la mia cultura con loro e con i brani a cui non ero abituata. Insieme a tutti, trovo sempre tanta armonia e gioia. È un'esperienza bellissima e la mia vita si arricchisce ancora di più con la musica, grazie anche all'insegnamento del nostro direttore Piero Caraba.

avatar
Francesco Mastrodicasa
Basso

 Cantare ha sempre fatto parte di me. Le note mi si stampano in testa. Faccio il medico e canto pure quando chiedo ad un paziente di dire trentatré. Qualcuno con poco senso dell'umorismo ci resta male. Invece nel coro di Bastia di umorismo ce n'è da vendere, anche all'ingrosso. Però sia chiaro: finché c'è da scherzare si scherza ma quando si deve tirare fuori la classe è proprio il caso di dire che è un'altra musica... E per me, che ho sempre il pizzicorino del concorso in corpo, questa è una delizia.

avatar
Paola Moulhem
Contralto

 Cantare è sempre stata per me una passione, un bisogno, un modo di esprimermi ad un livello più intimo anche se non avevo alcuna preparazione scolastica per farlo. Cantare in un coro, in questo coro, poi è ancora meglio... Persone accomunate dalla stessa voglia di costruire qualcosa di emozionante e unico e poter condividere tempo di qualità è sempre un brivido che ti permette di capire che sei nel posto giusto al momento giusto…

avatar
Enzo Romani
Basso

 Canto perché fare musica insieme è una cosa meravigliosa. Quando poi incontri un bel gruppo, nel quale ti senti come “in famiglia”, diventa tutto più bello, più facile, più divertente, più stimolante!!!

avatar
Rosita Rosignoli
Soprano

 Sono la più attempata del mio amato coro, alle cui vicende ho legato gli ultimi 23 anni della mia vita! Ma la musica mi mantiene giovane, sicuramente nello spirito!!
"La musica è la lingua dello spirito, la sua segreta corrente vibra tra il cuore di chi canta e l'anima di chi ascolta!"
KAHLIL GIBRAN

avatar
Sabrina Venditti
Contralto

 "Destati, anima mia destati!
Risvegliati, anima mia risvegliati!"
Questo fa la musica.
Per questo canto nel coro.

avatar
Claudia Marzella
Contralto

Condivisione e profondo senso di appartenenza: è questo il coro. Nonostante la sua articolata complessità, è nella forza dei legami l'essenza del fare e del divenire, insieme, semplicemente musica. Ma non solo. Il coro è attenzione e consapevolezza. È disciplina. È silenzio. Quello dell'attimo che precede l'inizio di un concerto in cui l'adrenalina lascia spazio all'equilibrio, la frazione di secondo che dischiude, ogni volta, la bellezza di sentirsi un anello di congiunzione.